Sasha Marianna Salzmann | Fuori di sé

"Io" in russo ha una sola lettera: Я. Una singola lettera in un alfabeto fatto di trentatré caratteri. L'ultimo. Si dice "Я è l'ultima lettera dell'alfabeto, quindi mettiti in fondo alla fila, dimenticati di te stesso, non prenderti così sul serio, scompari" (...) Il mio nome inizia con la prima lettera dell'alfabet ed è un … Leggi tutto Sasha Marianna Salzmann | Fuori di sé

Annunci

Alina Bronsky | L’ultimo amore di Baba Dunja

Un anno fa un biologo è venuto a casa mia a fotografare le ragnatele (...) Marja dice che sono una casalinga negligente. Il bello della vecchiaia è che non hai più bisogno di chiedere il permesso a nessuno, né per vivere nella tua vecchia casa né per lasciare ragnatele appese. Anche i ragni erano già … Leggi tutto Alina Bronsky | L’ultimo amore di Baba Dunja

Venedikt Erofeev | Mosca-Petruškì poema ferroviario

Per poco meno di cinque anni ho preso quotidianamente il treno per recarmi all'università. Ho viaggiato con ogni condizione climatica e spesso accadevano cose surreali, come il crollo di un albero sui binari o lo sviluppo di un incendio nella cabina del motore. Qualche tempo dopo i treni si sono ammodernati e queste bislaccherie non … Leggi tutto Venedikt Erofeev | Mosca-Petruškì poema ferroviario

Elmar Grin | Vento del Sud

C'è una nazione, lassù nel Nord, un Paese che pare una fiaba, tutto neve, boschi e foreste, notti luminose in estate e abbaglianti aurore boreali in inverno. Il romanzo "Vento del Sud" di Elmar Grin (marcos y marcos, 252 pagine, 18 €) parla della Finlandia, dei suoi vicini bellicosi, l'Unione Sovietica, e racconta delle sue … Leggi tutto Elmar Grin | Vento del Sud

Vasilij Grossman | Tutto scorre…

Se voi poteste sfogliare la mia copia de "Tutto scorre..." di Vasilij Grossman (Adelphi, 229 pagine, 11 euro) la trovereste piena di sottolineature, da una semplice riga a due pagine intere di concetti che mi hanno colpita. "Tutto scorre..." è stato un regalo di Natale che ho divorato entro la fine del 2015 e finalmente … Leggi tutto Vasilij Grossman | Tutto scorre…

Arkadi e Boris Strugatzki | Picnic sul ciglio della strada

Ho volteggiato attorno a "Picnic sul ciglio della strada" di Arkadi e Boris Strugatzki (Marcos y Marcos, 222 pagine, 15 euro) per un bel po' di tempo, affascinata dalla trama e dalla copertina, così apparentemente anonima ma curatissima. Ho trovato questo libro in offerta alla Fiera del Libro di Fenestrelle, assieme ad altri libri editi … Leggi tutto Arkadi e Boris Strugatzki | Picnic sul ciglio della strada

Anna Politkovskaja | Proibito parlare

Il 7 ottobre 2006 la giornalista russa Anna Politkovskaja rincasava nel suo appartamento a Mosca dopo aver fatto la spesa; il tempo di entrare nell'androne del palazzo dove abitava ed ecco un lampo accecante, anzi tre: colpi di pistola sparati in modo ravvicinato. Il primo, è quello letale, gli altri sono un in più, il … Leggi tutto Anna Politkovskaja | Proibito parlare

AA. VV. | Pro Armenia Voci ebraiche sul genocidio armeno

Deve essere noioso leggere di questa crudeltà, ma sono state riportate così tante, centinaia, forse migliaia, di storie simili, che è impossibile mantenersi nei giusti limiti quando si chiede a qualcuno che ne è al corrente. Si prova una sorta di esplosione, e di bisogno fisico di raccontare alcune delle cose che si sono viste … Leggi tutto AA. VV. | Pro Armenia Voci ebraiche sul genocidio armeno

Evgenij Ivanovič Zamjatin | Noi

Io pensavo: come poté accadere che agli antichi non saltasse agli occhi tutta l'assurdità della loro letteratura e poesia? L'enorme e magnifica forza della parola artistica andò perduta per niente. E' semplicemente ridicolo: ognuno scriveva quello che gli passava per la testa (...) Adesso la poesia non è più uno spietato fischio di usignolo: la … Leggi tutto Evgenij Ivanovič Zamjatin | Noi

Isaac Asimov | Io, robot

Il genere letterario della fantascienza affonda le sue basi addirittura nell'Ottocento: i precursori dell'epoca furono Mary Shelley, Jules Verne e Orson Wells; ma la vera e propria Golden Age della fantascienza, gli anni d'oro, si sviluppò negli anni Quaranta, grazie ad un periodo particolarmente ricco di progessi scientifici che si ripercosse nella letteratura. Alla fine … Leggi tutto Isaac Asimov | Io, robot