Viaggiare vuol dire soprattutto conoscere: intervista a Mauro Buffa, autore di Destinazione Giappone

Tra i punti cardinali che spiccano per il loro fascino, a mio avviso c'è sicuramente l'Est. Se è vero che apprezzo e amo molto l'Est europeo, grazie alle mie letture ho potuto spingermi decisamente più in là, nell'Estremo Oriente; pur non essendoci stata fisicamente, mi attirano e attraggono per l'aura di ascetismo e mistero che … Leggi tutto Viaggiare vuol dire soprattutto conoscere: intervista a Mauro Buffa, autore di Destinazione Giappone

Golnaz Hashemzadeh Bonde | Un popolo di roccia e vento

E' possibile che una vita vissuta intensamente bruci più in fretta? Mi hanno sempre detto che rido troppo forte. Forse ogni risata troppo fragorosa ha sottratto giorni alla mia vita. Forse abbiamo a disposizione solo un numero prestabilito di respiri che si esauriscono se ridiamo troppo forte o discutiamo animatamente o balliamo fino a sfinirci … Leggi tutto Golnaz Hashemzadeh Bonde | Un popolo di roccia e vento

Mauro Buffa | Destinazione Giappone

Per me questo è un viaggio in un Paese indecifrabile, il più lontano dal mondo che conosco, del quale non riesco a fissare dei punti di riferimento. Quando vado alla scoperta di un Paese nuovo, cerco di interpretarlo attraverso la sua storia, la letteratura, il cinema, l'arte e anche la musica. Meglio ancora se ho … Leggi tutto Mauro Buffa | Destinazione Giappone

Marta Dillon | Aparecida

L'avevano trovata? Cosa avevano trovato di lei? A che scopo volevo le sue ossa? Perché io le volevo. Volevo il suo corpo. Di ossa avrei cominciato a parlarne più avanti, di fronte all'evidenza di un certo numero di bastoncini secchi e uguali a quelli di chiunque altro (...) Schegge di una vita. Scintillio d'avorio spogliato … Leggi tutto Marta Dillon | Aparecida

Marco Balzano | Quando tornerò

Scappai una notte di febbraio. Da giorni, appena restavo in casa da sola, correvo a tirare fuori la valigia dall'armadio, la aprivo sul letto e dentro ci mettevo le canottiere e i pigiami (...) Misi tutti i maglioni che avevo, perché Clarissa al telefono ripeteva che anche a Milano faceva freddo (...) Attraversai il corridoio … Leggi tutto Marco Balzano | Quando tornerò

Sahar Mustafah | La tua bellezza

La donna musulmana si torceva le mani, e lui capì che le era tornata la paura, quando le aveva puntato contro il fucile."Come posso essere il tuo nemico?" implorava. "Tu non sai niente di me. Né di nessuna di queste ragazze..." (...)"So tutto quello che mi serve sapere, signora" disse lui, guardando le sue lacrime … Leggi tutto Sahar Mustafah | La tua bellezza

Aniela Rodríguez | Il problema dei tre corpi

A quel punto saprò cosa significa l'eternità, nel momento in cui premeranno l'interruttore e mi esploderanno nella testa un milione e mezzo di pecore sterminate dal fulmine che mi spacca in due. Solo così capirò tutte le volte che mia moglie lascia la stanza e mi abbandona in mezzo al corridoio, in attesa che i … Leggi tutto Aniela Rodríguez | Il problema dei tre corpi

Nawal Al-Sa’dawi | Memorie di una donna medico

Perché la società aveva sempre cercato di convincermi del fatto che essere un uomo fosse un onore e un privilegio, e che essere una donna fosse invece una vergogna e un difetto? (...) E poi chi era la società? Non era forse formata da uomini come mio fratello, che sua madre aveva cresciuto fin dall'infanzia … Leggi tutto Nawal Al-Sa’dawi | Memorie di una donna medico

Jessica Bruder | Nomadland. Un racconto d’inchiesta

Ho incontrato per la prima volta Linda mentre facevo delle ricerche per un articolo sullo sviluppo della subcultura dei nomadi americani, persone che vivono a tempo pieno sulla strada. Come Linda, molte di queste anime vagabonde cercavano di sfuggire a un paradosso economico: la collisione tra affitti in aumento e salari stagnanti, una forza irrefrenabile … Leggi tutto Jessica Bruder | Nomadland. Un racconto d’inchiesta

Suad Amiry | Damasco

Come poteva sapere Teta, che il viaggio che da lì a poco l'avrebbe portata a 'Arrabeh, suo villaggio natale in Palestina, avrebbe avuto un peso così decisivo nella sua vita? L'adulterio che ebbe luogo durante quell'assenza di due mesi avrebbe cambiato, e per sempre, l'intero spettro dei sentimenti e delle dinamiche familiari, e reso quasi … Leggi tutto Suad Amiry | Damasco