Chinelo Okparanta | La felicità è come l’acqua

"Sembra davvero una grande festa" dico, quando finisco di parlare. "Ricca di tradizioni". Annuisce. "Dovrebbe venire alla mia." "Sarebbe felice?" chiedo. "La felicità è come l'acqua" dice. "Cerchiamo di afferrarla ma ci scivola sempre tra le dita." Si guarda le mani. "E le mie sono sottili" dice. "Piene di vento in mezzo" [La felicità è … Leggi tutto Chinelo Okparanta | La felicità è come l’acqua

Annunci

John Steinbeck | Diario russo. Un reportage culturale unico sulla Russia della Guerra Fredda

"Non dovete pensare che noi siamo venuti con idee già favorevoli o sfavorevoli (...) Siamo qui per un servizio giornalistico, se sarà possibile farlo. Intendiamo scrivere e fotografare esattamente quello che vediamo e sentiamo, senza nessun commento editoriale. Se c'è qualcosa che non ci piace, o non comprendiamo, diremo anche quello. Ma siamo venuti per … Leggi tutto John Steinbeck | Diario russo. Un reportage culturale unico sulla Russia della Guerra Fredda

Shirley Jackson | L’incubo di Hill House

Nessun organismo vivente può mantenersi a lungo sano di mente in condizioni di assoluta realtà; perfino le allodole e le cavallette sognano, a detta di alcuni. Hill House, che sana non era, si ergeva sola contro le sue colline, chiusa intorno al buio; si ergeva così da ottant'anni e avrebbe potuto continuare per altri ottanta. … Leggi tutto Shirley Jackson | L’incubo di Hill House

Kent Haruf | Vincoli. Alle origini di Holt

(...) so che nella primavera seguente, quella del 1896, partirono insieme dall'Iowa su un carro sovraccarico e si trasferirono sugli altipiani del Colorado (...) probabilmente viaggiavano soli, dato che le carovane di carri non esistevano ormai da trent'anni, e forse a metà della seconda settimana Ada smise di guardarsi indietro. In ogni caso arrivarono fin … Leggi tutto Kent Haruf | Vincoli. Alle origini di Holt

Jill Eisenstadt | Rockaway Beach

Cara Alex, come stai? In questo momento sto aspettando la telefonata di un tizio che mi ha promesso di trovarmi un lavoro a Fish R Us. Non c'è altro sostanzialmente. La storia di fare il vigile del fuoco è andata a farsi benedire: la lista degli iscritti al test d'ingresso è già lunga sei isolati. … Leggi tutto Jill Eisenstadt | Rockaway Beach

Jane Alison | Meglio sole che nuvole

Le parole scritte sono parte del problema? Tradurre, trasporre, è parte del problema? Prima dell'invenzione della scrittura, le parole nuotavano da sole nella testa della gente? Voglio dire, esistevano le parole nel silenzio prima dell'invenzione della scrittura, o esistono solo quando vengono soffiate al di là dai denti? Le cose al tempo di Omero erano … Leggi tutto Jane Alison | Meglio sole che nuvole

Joshua Cohen | Un’altra occupazione

Alcuni ragazzi ci andavano giù pesante, irrompevano nelle case degli sconosciuti, smantellavano i mobili, portavano via i mobili, rompevano oggetti a caso per sbaglio, e anche non per sbaglio, facevano dei furtarelli insignificanti per caso, e anche non per caso, o sempre in maniera superficiale, scorticando i linoleum, lasciando tutto vuoto, lasciando tutto un casino: … Leggi tutto Joshua Cohen | Un’altra occupazione

Jesmyn Ward | Salvare le ossa

La prima volta che mamma mi aveva spiegato cos'è un uragano, ero convinta che gli animali scappassero tutti, che fuggissero prima della tempesta, che fiutassero il vento in anticipo e capissero che stava arrivando (...) Che i cervi guardassero i compagni e poi balzassero via. Che le volpi parlottassero tra loro, incassassero le spalle e … Leggi tutto Jesmyn Ward | Salvare le ossa

Mary Ann Shaffer e Annie Barrows | Il Club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey

(...) sono davvero felice che la sua lettera sia riuscita a trovarmi e che il mio libro abbia trovato lei. Fu uno strazio dovermi separare da Saggi scelti di Elia. Avevo due copie del libro e un estremo bisogno di spazio sugli scaffali, tuttavia venderlo mi ha fatto sentire una traditrice. Lei ha placato la … Leggi tutto Mary Ann Shaffer e Annie Barrows | Il Club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey

Megan Mayhew Bergman | Paradisi minori

C'è posto per me nel paesino di porcellana? Per la mia casa cadente, i cani, le pecore? (...) Entrai a versarmi altra vodka e limonata. Pensai alle foglie di Gray nel cassetto del mio comodino e andai di sopra a prenderle. Il procione aveva fatto il nido nel mio cuscino. Sembrava così tenero, e dormiva … Leggi tutto Megan Mayhew Bergman | Paradisi minori