Nawal Al-Sa’dawi | Memorie di una donna medico

Perché la società aveva sempre cercato di convincermi del fatto che essere un uomo fosse un onore e un privilegio, e che essere una donna fosse invece una vergogna e un difetto? (...) E poi chi era la società? Non era forse formata da uomini come mio fratello, che sua madre aveva cresciuto fin dall'infanzia … Leggi tutto Nawal Al-Sa’dawi | Memorie di una donna medico

Jessica Bruder | Nomadland. Un racconto d’inchiesta

Ho incontrato per la prima volta Linda mentre facevo delle ricerche per un articolo sullo sviluppo della subcultura dei nomadi americani, persone che vivono a tempo pieno sulla strada. Come Linda, molte di queste anime vagabonde cercavano di sfuggire a un paradosso economico: la collisione tra affitti in aumento e salari stagnanti, una forza irrefrenabile … Leggi tutto Jessica Bruder | Nomadland. Un racconto d’inchiesta

Suad Amiry | Damasco

Come poteva sapere Teta, che il viaggio che da lì a poco l'avrebbe portata a 'Arrabeh, suo villaggio natale in Palestina, avrebbe avuto un peso così decisivo nella sua vita? L'adulterio che ebbe luogo durante quell'assenza di due mesi avrebbe cambiato, e per sempre, l'intero spettro dei sentimenti e delle dinamiche familiari, e reso quasi … Leggi tutto Suad Amiry | Damasco

Ayesha Harruna Attah | Il grande azzurro

Potrei cominciare da quando mio padre se ne andò a vendere scarpe a Jenne e non fece più ritorno. O da quando il nostro villaggio fu raso al suolo dalle fiamme e io non seppi più nulla di madre, né di mia nonna. O ancora, di come io e Aminah, mia sorella maggiore, perdemmo il … Leggi tutto Ayesha Harruna Attah | Il grande azzurro

Mieko Kawakami | Seni e uova

Quando voglio sapere se una persona è nata povera, non c'è niente di meglio che chiederle quante finestre c'erano nella casa in cui è cresciuta. Non serve fare domande su ciò che mangiava e sui vestiti che indossava. Per scoprire il grado di povertà è essenziale conoscere il numero delle finestre. Sì, proprio così, perché … Leggi tutto Mieko Kawakami | Seni e uova

Porpora Marcasciano | Tra le rose e le viole

Quando ho preso coscienza di ero veramente ho cominciato a stare male, non mi accettavo (...) Le maschere in effetti stanno bene e servono quando si è con gli altri; quando sei da solo te la devi togliere, non puoi tenerla sempre, e questo per me comportava un grosso senso di frustrazione. Mi sentivo eternamente … Leggi tutto Porpora Marcasciano | Tra le rose e le viole

Amir Tag Elsir | Ebola ’76

Contagio. Contagio letale, inarrestabile.Questa era l'unica conclusione cui si giungeva in città.Questo era ciò che la gente gridava in ogni luogo ad alta voce. Al mercato, tutte le attività commerciali erano sospese. Soltanto un gruppetto sparuto di attività commerciali rifiutava di arrendersi di fronte alle voci terrificanti, continuando la propria corsa al guadagno (...) Nella … Leggi tutto Amir Tag Elsir | Ebola ’76

Banine | I miei giorni nel Caucaso

Se mi volgo indietro, tutto mi stupisce. Quell'infanzia mezza orientale, mezza tedesca, e più tardi russa, è la mia. La ragazza sognatrice, chiusa in se stessa e piuttosto cattiva, sono io. Ecco che cosa mi sorprende: tutti questi ricordi riportati alla superficie della memoria mi sembrano fittizi, faccio fatica a credere che siano i miei. … Leggi tutto Banine | I miei giorni nel Caucaso

Oiza Queens Day Obasuyi | Corpi estranei

(...) è una questione di ideologia, di orientamento politico e di percezione della società in cui si vive più che di pelle in sé: le persone nere non sono corpi spersonalizzati, ma individui pensanti, di classi sociali diverse - e quindi con valori diversi - con una propria visione del mondo, della società e della … Leggi tutto Oiza Queens Day Obasuyi | Corpi estranei

Katerina Poladjan | La restauratrice di libri

"Com'è arrivato qui il libro? Non me l'ha ancora detto""Credo per posta. Non possiamo ricordarci tutto. Questi libri peregrinano per anni e un bel giorno le persone decidono di affidarli alle nostre cure. Quando ce li portano lasciano qui anche le loro storie. A essere sincera questo evangeliario è rimasto dimenticato in deposito per qualche … Leggi tutto Katerina Poladjan | La restauratrice di libri