Ivica Đikić | Cirkus Columbia

E sulla maledetta giostra si sedette per primo Divko Buntić. Si presentò all'alba del giorno seguente con le tasche piene di soldi, diede al ragazzo della giostra un rotolo di banconote e ordinò che la macchina non fermasse finché fosse bastato il denaro (...) Intorno a mezzogiorno per tutta la città già si raccontava che … Leggi tutto Ivica Đikić | Cirkus Columbia

Annunci

Tschingis Aitmatov | Melodia della terra

Ciò che mi sorprendeva di più era la passione, l'ardore che permeava la melodia stessa. Non sapevo come chiamare tutto questo, e non lo so tuttora, o più esattamente non posso dire se quella fosse soltanto la voce o qualche cosa di ben più importante che usciva dal cuore stesso dell'uomo, qualche cosa capace di … Leggi tutto Tschingis Aitmatov | Melodia della terra

Adrián N. Bravi | L’idioma di Casilda Moreira

Su una carta geografica dietro la cattedra aveva indicato la zona dove si parlavano queste lingue, compresa la famiglia a cui appartenevano, e alla fine aveva raccontato un aneddoto che aveva suscitato la curiosità di alcuni studenti. Di una di queste lingue erano rimasti solo due parlanti, un uomo e una donna. - Ma la … Leggi tutto Adrián N. Bravi | L’idioma di Casilda Moreira

Corrado Augias | I segreti di Istanbul. Storie, luoghi e leggende di una capitale

A dispetto di ogni mutamento, Istanbul resta un insieme unico al mondo se non altro per la quantità di storia che racchiude, per le tracce che un così lungo passato vi ha impresso. Chi decide di visitarla dovrebbe essere in grado di cogliere questi riferimenti restituendo così (...) un po' di vita e di senso … Leggi tutto Corrado Augias | I segreti di Istanbul. Storie, luoghi e leggende di una capitale

Ayesha Harruna Attah | I cento pozzi di Salaga

Nelle stradine strette di Salaga si vedeva gente con le vesti sudice e stracciate curva su mucchi fumanti di macerie, intenta a raccogliere i resti carbonizzati della propria vita. Un uomo calò un recipiente dentro un pozzo e si ripulì il viso dalla fuliggine. "Un altro pozzo!" esclamò Wumpini. "Salaga è la città dei cento … Leggi tutto Ayesha Harruna Attah | I cento pozzi di Salaga

Desy Icardi | L’annusatrice di libri

Cosa le stava succedendo? Per la prima volta dopo mesi aveva letto, su quello non c'erano dubbi, ma le parole che le erano sgusciate dalle labbra non erano penetrate nella sua mente passando per gli occhi. Il primo istinto fu quello di parlarne con qualcuno (...) Ma una strana sensazione l'attraversò: doveva tacere! (...) Qualunque … Leggi tutto Desy Icardi | L’annusatrice di libri

Silvia Zetto Cassano | Foresti

Quant'era bella, Capodistria. Tutto era giusto, armonioso, proporzionato. Gli spazi erano perfetti, strade grandi e piccole e calli e slarghi e piazzette per giocarci a nascondino, orti e giardini, fontane con la pompa per schizzarsi, angoli di terra per scavarci le buche, prati appena oltre la porta della Muda e campagne con alberi di ciliegie … Leggi tutto Silvia Zetto Cassano | Foresti

Orhan Pamuk | Istanbul

Dove sta il segreto di Istanbul? Nella miseria di chi vive accando alla sua grande storia, nel suo condurre segretamente una vita chiusa di quartiere e di comunità, nonostante fosse così aperta agli influssi esterni, oppure nella sua vita quotidiana costituita di rapporti infranti e fragili, dietro la sua chiara bellezza monumentale? In realtà ogni … Leggi tutto Orhan Pamuk | Istanbul

Stefano Malatesta | Il cammello battriano. In viaggio lungo la via della seta

La storia dell'Asia Centrale si confonde con la storia dei popoli nomadi di ceppo mongolo, turco o tunguso. Non esistevano territori occupati stabilmente, ma pascoli, con mandrie che cercavano l'erba e cavalieri che seguivano le mandrie. Prima dell'unificazione effettuata da Gengis Khan, che pose tutte le tribù mongole sotto la bandiera dei mongoli blu, una … Leggi tutto Stefano Malatesta | Il cammello battriano. In viaggio lungo la via della seta

Paolo Ferruccio Cuniberti | Ultima Esperanza

Valparaíso, 10 gennaio 1869. In questa data, io Federico Sacco, veterinario, zoologo e naturalista, nato Piemontese e ora Italiano, mi accingo a redigere le prime note del mio diario di viaggio verso la Terra Australe altrimenti detta Patagonia. E che Dio mi protegga [Ultima Esperanza, Paolo Ferruccio Cuniberti] Nel maggio del 1872 i soci della … Leggi tutto Paolo Ferruccio Cuniberti | Ultima Esperanza