Kemal Yılmaz | Elefteria di Istanbul

Suo nonno, sua nonna, la sua prozia, sua madre, e con loro migliaia di altri greci, erano arrivati dalla Turchia nel 1955. Si erano dispersi ai quattro angoli di Atene, dove avevano ripreso la loro quotidiana lotta per la sopravvivenza.- Perché non sei rimasta a Istanbul? - aveva chiesto una volta alla madre.E lei le … Leggi tutto Kemal Yılmaz | Elefteria di Istanbul

Pınar Selek | La maschera della verità

E' un orribile castigo quello di obbligare un assassino a vivere con i discendenti di coloro che hanno decapitato, di incrociare incessantemente i loro sguardi. Anche se il colpevole è costretto, forzato a rassegnarsi, farà di tutto per sbarazzarsi dei discendenti. Molto tempo è trascorso dal 1915. Gli ottomani sono spariti, la Repubblica di Turchia … Leggi tutto Pınar Selek | La maschera della verità

Ahmet Ümit | Perché Istanbul ricordi

"Sì, Nevzat, ammettilo, questo lavoro ti piace".Aveva ragione, mi piaceva. Anche se non ne sapevo esattamente la ragione, non riuscivo a rinunciarci. Forse perché nel mondo c'era troppa sofferenza, forse perché in questo Paese non c'era giustizia, forse perché credevo che se avessi risolto qualche caso di omicidio e preso gli assassini, mi sarei sentito … Leggi tutto Ahmet Ümit | Perché Istanbul ricordi

Sema Kaygusuz | La risata del barbaro

"Cos'è questa schifezza?"Gli ospiti del ristorante allungarono il collo come fenicotteri guardando nella stessa direzione. Un giovane, dopo essere schizzato via dal grosso cuscino da terra sul quale era sdraiato si lamentava con rabbia."Ma che puzza questi cuscini, peggio di un cadavere! Sentite qua!"In pochi secondi il personale dell'hotel e i vacanzieri al completo si … Leggi tutto Sema Kaygusuz | La risata del barbaro

AA. VV. | The Passenger: Turchia

Turchi, greci, armeni, curdi... Per noi oggi è ovvio e naturale classificare gli abitanti della Turchia in base a simili criteri etnici, tanto più che in questo stato i turchi sembrano costituire una maggioranza quasi opprimente. Sembra anzi che sia così da molti secoli e che i turchi nel loro paese si distanzino più o … Leggi tutto AA. VV. | The Passenger: Turchia

Luoghi di cui mi sono innamorata leggendo

Vi racconto i luoghi di cui mi sono innamorata leggendo; regioni, località, città che ho iniziato ad amare prima di metterci piede, perché di questi spazi mi sono innamorata grazie ai libri che ho letto. Il legame tra libri e viaggi per me è indissolubile: è necessario leggere un libro (o anche di più) prima … Leggi tutto Luoghi di cui mi sono innamorata leggendo

Witold Szabłowski | L’assassino dalla città delle albicocche. Reportage dalla Turchia

"Anch'io ho uno stretto dentro di me" dice, e getta un grande pezzo di pane verso i gabbiani che seguono il traghetto. "Ogni turco si sposta mille volte al giorno fra la tradizione e la modernità. Fra il cappello e il velo. La moschea e la discoteca. L'Unione Europea e l'ostilità verso l'Unione Europea". Ha … Leggi tutto Witold Szabłowski | L’assassino dalla città delle albicocche. Reportage dalla Turchia

10 curiosità su Istanbul, Turchia

Istanbul, l'immensa. Istanbul, l'immortale capitale di tre imperi. Istanbul, la mia città preferita tra quelle visitate finora. Ecco, ora lo sapete: Istanbul mi ha affascinata al punto di scalzare tutte le città visitate per ora, salendo sul mio personale podio delle città più belle con un rapido balzo. Per raccontarvi ancora di questa meravigliosa città-mondo … Leggi tutto 10 curiosità su Istanbul, Turchia

Istanbul, consigli pratici per organizzare un viaggio

Ognuno di noi ha dei sogni di viaggio: uno dei miei era Istanbul. Città dalla storia millenaria, città-universo, città nella città come una sorta di curiosa matrioska, per me scoprire Istanbul è stata un'esperienza unica, della quale non posso che raccontarne con forte entusiasmo. L'articolo che state leggendo nasce dall'idea di fissare emozioni e sentimenti … Leggi tutto Istanbul, consigli pratici per organizzare un viaggio

Sabahattin Ali | Madonna col cappotto di pelliccia

Solo che io, dopo quello che avevo vissuto, non sarei più potuto ripiombare nel torpore di un tempo. Desideravo viaggiare in lungo e largo, incontrare persone che parlavano la mia lingua o idiomi a me sconosciuti e, ovunque sarei andato, negli occhi di tutte le donne che avrei incontrato, avrei cercato Maria Puder, la Madonna … Leggi tutto Sabahattin Ali | Madonna col cappotto di pelliccia