Non è il mio genere | Chiacchierando di… poesia e teatro

Sabato 18 marzo alla Libreria Sulla Parola di Caluso (TO) Elisa La lettrice rampante, la libraia Stefania, io e gli altri partecipanti abbiamo amabilmente chiacchierato di due generi che sono letti ma che sono poco recensiti sui blog, dove di solito si tente maggiormente a parlare di romanzi o racconti.

Io stessa ammetto di parlare pochissimo di teatro e poesia su questo blog: le poesie le leggo, spesso, mi piacciono diversi autori e sono curiosa di scoprirne di nuovi, ma ho paura di non avere le competenze per descrivere una raccolta poetica e tanto meno un’opera teatrale (a maggior ragione se la fama dell’autore precede persino le parole che compongono il titolo).

Forse dovrei azzardare un po’ di più e provare a scrivere anche di poesia… Proverò a mettere questo proposito tra le cose da migliorare per rendere il blog un po’ più completo. Promesso.

Tornando al nostro incontro, sono arrivati diversi suggerimenti molto interessanti e, superato l’imbarazzo iniziale del “oddio cosa dico di un’opera teatrale?”, l’incontro di sabato si è svolto con la solita allegria e spensieratezza. Ecco tutti i consigli che sono arrivati, sia in libreria su suggerimento dei partecipanti che on line.

POESIA E RACCOLTE POETICHE

I fiori del male di Charles Baudelaire (BUR)

Poesie di Dylan Thomas (Einaudi)

Tutte le poesie di Eugenio Montale (Einaudi)

E quel che è di Erich Fried (Einaudi)

Rimas di Gustavo Adolfo Becquer (Shearsman Books)

Poesie di Antonio Machado (Newton & Compton)

Orientarsi con le stelle di Raymond Carver (minimum fax)

Ogni volta che mi baci muore un nazista di Guido Catalano (Rizzoli)

Sinfonia di novembre e altre poesie di Oscar Vladislas de Lubicz-Milosz (Adelphi)

Alcools di Guillaume Apollinaire (Acquaviva)

La gioia di scrivere di Wislawa Szymborska (Adelphi)

È flebile la mia voce di Anna Ahmatova (Via del Vento edizioni)

Sono fluito e altre poesie di Fernando Pessoa (Via del Vento edizioni)

Poesie di Álvaro de Campos di Fernando Pessoa (Adelphi)

Poesie scelte di Trilussa (Mondadori)

TEATRO E OPERE TEATRALI

Storia di una scala di Antonio Buero Vallejo (Le Lettere)

Aspettando Godot di Samuel Beckett (Einaudi)

Teatro di Harold Pinter (Mondadori)

Harry Potter e la maledizione dell’erede di John Tiffany e Jack Thorne (Salani)

Trappola per topi di Agatha Christie (Mondadori)

Amleto di William Shakespeare (Mondadori)

Il servitore di due padroni – La locandiera di Carlo Goldoni (Mondadori)

Morte di un commesso viaggiatore di Henry Miller (Einaudi)

Divina Commedia di Dante Alighieri (ed. varie)

La casa de Bernarda Alba di Federico García Lorca (Leone)

*

Il prossimo appuntamento è per l’8 aprile 2017 e ci incontreremo per chiacchierare e consigliare biografie, storie vere e romanzi storici. Come sempre aspettiamo i vostri consigli!

Seguiteci sui rispettivi blog e sulle nostre pagine Facebook: Libreria Sulla Parola, La lettrice rampante e Il giro del mondo attraverso i libri.

Non è il mio genere | Chiacchierando di… Romanzi rosa

Sabato 18 febbraio alla Libreria Sulla Parola di Caluso (TO) Elisa La lettrice rampante, la libraia Stefania, io e gli altri partecipanti abbiamo amabilmente chiacchierato di romanzi rosa e libri dove le storie d’amore rivestono un ruolo primario o molto importante. Federica del blog Una ciliegia tira l’altra, espertissima di romanzi rosa, ha cercato – come già in passato – di avviarmi verso la lettura del suddetto genere, senza però convincermi del tutto.

16602261_1650259351667347_547429797810676464_o

In effetti, il romanzo rosa non è proprio il mio genere, tanto che ho consigliato un libro che non è prettamente un rosa ma ha una storia d’amore molto importante nella trama, tanto importante da modificare pesantemente le vite dei protagonisti.

Non so bene come mai io non abbia letto romanzi rosa, o meglio, forse quei pochissimi che ho letto non mi sono piaciuti per niente, quindi ho pensato di lasciare perdere; immagino che dovrei dar loro un’altra chance, prima o poi, magari in un periodo in cui non mi andrà di leggere qualcosa di veramente impegnativo. Ci proverò. Nel frattempo, ecco tutti i consigli che sono arrivati, e sono davvero tanti!

Innamorarsi a New York – Melissa Hill (Newton & Compton)

Biscotti e sospetti – A neve ferma –  La soavissima discordia dell’amore –  Stefania Bertola (TEA)

Quasi quasi mi innamoro – di Anna Mittone (Piemme)

Aspettando domani – Guillaume Musso (Sperling e Kupfer)

Io prima di te – Jojo Mojes (Mondadori)

Colpa delle stelle – John Green (Rizzoli)

Io che amo solo te – Luca Bianchini (Mondadori)

Le ho mai raccontato del vento del nord – Daniel Glattauer (Feltrinelli)

La lettera d’amore – Cathleen Schine (Adelphi)

Orgoglio e pregiudizio – Persuasione – Jane Austen (Feltrinelli)

Cime tempestose – Charlotte Brontë (Mondadori)

Quel che il giorno deve alla notte – Yasmina Khadra (Mondadori)

I love shopping (saga) – Sophie Kinsella (Mondadori)

I cercatori di conchiglie – Ritorno a casa – Settemnbre – di Rosamund Pilcher (Mondadori)

L’allieva (saga) – Alessia Gazzola (Longanesi)

La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo – Audrey Niffenegger (Mondadori)

L’amore graffia il mondo – Ugo Riccarelli (Mondadori)

Lettera di una sconosciuta – Stefan Zweig (Adelphi)

E non disse nemmeno una parola – Heinrich Böll (Mondadori)

L’amore ai tempi del colera – Gabriel García Márquez (Mondadori)

I ponti di Madison CountyRobert James Waller (Frassinell)

*

Il prossimo appuntamento è per il 18 marzo 2017 e ci incontreremo per chiacchierare e consigliare poesie e teatro, due generi molto particolari e intriganti. Aspettiamo i vostri consigli!

Seguiteci sui rispettivi blog e sulle nostre pagine Facebook: Libreria Sulla Parola, La lettrice rampante e Il giro del mondo attraverso i libri.

Non è il mio genere | Chiacchierando di… Racconti

Sabato 14 gennaio alla Libreria Sulla Parola di Caluso (TO) Elisa La lettrice rampante, la libraia Stefania ed io abbiamo cercato di dimostrare che i racconti possono essere davvero molto belli e interessanti. Protagonista dell’incontro di sabato, infatti, è stato il racconto.

15820606_10211575446004735_1523528113_o

Il racconto generalmente è un genere molto bistrattato e spesso si sente proprio dire che non è un genere apprezzato, anche all’interno della cerchia dei lettori forti. Forse un racconto lo si vede più come una storia per bambini o ragazzi, uno scritto troppo breve per essere apprezzato degnamente. Probabilmente, chi sostiene questo semplicemente non ha ancora trovato l’autore o l’autrice in grado di far cambiare idea. Oppure, non è in sintonia con questo stile narrativo, come me con i romanzi rosa (non possono piacere a tutti le stesse cose, avete idea che noia sarebbe, il mondo?).

In ogni caso, come sempre, l’incontro è stato ricco di spunti per la lettura e di riflessione, nonché sono sempre emersi gli aneddoti dei lettori legati a questa o a quest’altra raccolta di racconti. I suggerimenti arrivati sono forse un po’ meno rispetto le scorse volte: credo sia appunto dovuto al fatto che il racconto blocca un po’, anche il lettore più accanito.

Ecco i consigli di lettura che sono arrivati!

Anna – Niccolò Ammaniti (Einaudi)

La sognatrice di Ostenda – Eric-Emmanuel Schmidt (e/o)

Dieci dicembre – George Saunders (minimum fax)

Dodici racconti raminghi – Gabriel García Márquez (Mondadori)

Incubi e deliri – Stephen King (Mondadori)

Moby Dick e altri racconti brevi – Alessandro Sesto (Gorilla Sapiens editori)

Undici solitudini – Richard Yates (minimum fax)

Bugiardi e innamorati – Richard Yates (minimum fax)

Scusate il disordine – Luciano Ligabue (Einaudi)

Non ho ancora finito di guardare il mondo – David Thomas (marcos y marcos)

La pazienza dei bufali sotto la pioggia – David Thomas (marcos y marcos)

Il pappagallo che prevedeva il futuro – Luciano Lamberti (gran via)

Sono il guardiano del faro – Eric Faye (Racconti edizioni)

Alla conquista della luna – Emilio Salgari (Cliquot)

Tra cielo e colline – Antonella Saracco (Araba Fenice)

Nessuno accendeva le lampade – Felisberto Hernández (la Nuova frontiera)

Il viaggiatore – Stieg Dageman (Iperborea)

Il vento distante – Emilio Pacheco (SUR)

Ottaedro – Julio Cortázar (Einaudi)

Sessanta racconti – Dino Buzzati (Mondadori)

20170114_162223_

Il prossimo appuntamento è per il 18 febbraio 2017 e ci incontreremo per chiacchierare e consigliare romanzi rosa, un genere che non è assolutamente nelle mie corde ma cercherò di mettermi in gioco e tenterò di leggerne uno (promesso!).

Non vi resta che seguirci, sui rispettivi blog e sulle nostre pagine Facebook: Libreria Sulla Parola, La lettrice rampante e Il giro del mondo attraverso i libri.

Non è il mio genere! | Chiacchierando di… Gialli e thriller

Sabato 26 novembre alla Libreria Sulla Parola di Caluso (TO) Elisa La lettrice rampante ed io abbiamo dato il via all’evento “Non è il mio genere! … e invece (forse) sì!“. Grandi protagonisti, come sempre, i libri e in questo primo appuntamento in particolare i romanzi gialli e thriller.

14881630_10210899684671124_1121706293_o

C’è stata notevole partecipazione ed entusiasmo, perché il genere giallo solitamente è molto apprezzato: io stessa qualche anno fa leggevo prevalentemente romanzi gialli e thriller.

Durante l’incontro di sabato ci siamo scambiati consigli di lettura, suggerimenti e come sempre abbiamo scoperto qualcosa che non conoscevamo. Abbiamo inoltre parlato di cos’è un giallo, come funziona, quali sono i meccanismi che lo regolano e abbiamo provato a capire perché sia uno dei generi più amati dai lettori.

Arriviamo quindi all’elenco dei consigli di lettura che sono arrivati fisicamente in libreria portati dai numerosi lettori e on line da chi non ha potuto partecipare:

Antonio Manzini – Pista nera; La costola di Adamo; Non è stagione; Era di maggio; 7-7-2007 (Sellerio)

Gianni Farinetti – Il ballo degli amanti perduti (Marsilio)

Brigitte Aubert – Favole di morte (Voland)

Ariel Magnus – Un cinese a Buenos Aires (gran vía edizioni)

Agatha Christie – Dieci piccoli indiani (Mondadori)

Davide Bacchilega – Più piccolo è il paese, più grandi sono i peccati (Las Vegas edizioni)

Alice Basso – L’imprevedibile piano della scrittrice senza nome; Scrivere è un mestiere pericoloso (Garzanti)

Eduardo A. Sacberi – Il segreto dei suoi occhi (BUR)

Fredrick Forsyth – Il quarto protocollo (Mondadori)

Anthony Zuiker – Level 26 (Sperling & Kupfer)

Fred Vargas – I tre evangelisi (Einaudi)

Guillelmo del Toro – La progenie; Trilogia di Nocturna (Mondadori)

Linda Castillo – Tra i malvagi (Time Crime)

Macchiavelli & Guccini – Appennino di sangue (Mondadori)

Jeffery Deaver – La figlia sbagliata (Rizzoli)

Chevy Stevens – Scomparsa; Il passato di Sarah (Fazi)

Antonio Fusco – La pietà dell’acqua (Giunti)

Qui Xiaolong – Di seta e di sangue (Marsilio)

Derek Raymond – Il mio nome era Dora Suarez (Meridiano Zero Noir)

Alessandro Baricco – Mr Gwyn (Feltrinelli)

Eraldo Baldini – Bambini, ragni e altri predatori (Einaudi)

Gioacchino Criaco – Anime nere; Anime nere reloaded (Rubettino)

Inoltre, vengono citati e consigliati i romanzi dei seguenti Autori e Autrici: Margherita Oggero, Jo Nesbø, Carlos Ruiz Zafon, Camilla Lackberg, Simenon, Izzo, Massimo Carlotto, Angela Marsons, Faye Kellerman, Robert Galbraith Massimo Lugli.

*

Il prossimo appuntamento è per il 14 gennaio 2017 e ci incontreremo per chiacchierare e consigliare raccolte di racconti, un genere decisamente bistrattato in Italia, ma che personalmente io amo molto.

Non vi resta che seguirci, sui rispettivi blog e sulle nostre pagine Facebook: Libreria Sulla Parola, La lettrice rampante e Il giro del mondo attraverso i libri.

Non è il mio genere! … e invece (forse) sì! | Istruzioni per partecipare con noi

Buongiorno lettrici e lettori! E’ arrivato il momento di presentarvi il nuovo evento organizzato grazie all’ospitalità della Libreria Sulla Parola di Stefania e dalla nostra amica Elisa che cura il blog La lettrice rampante. Proseguiranno i nostri viaggi, ma questa volta alla scoperta dei generi letterari. Ecco la locandina dell’evento e le istruzioni per partecipare con noi!

14881630_10210899684671124_1121706293_o

Che cosa

Non è il mio genere! … e invece (forse) sì!” sarà una serie di incontri dove i generi letterari saranno i protagonisti. L’idea è quella di non escludere a priori nessun genere letterario e ispirare altri lettrici e lettori a intraprenderne la lettura. Vuoi perché non si ha mai trovato il libro giusto, vuoi perché non si ha mai avuto voglia di mettersi in gioco, speriamo con i nostri consigli di ispirare e suggerire nuove letture!

Non si tratterà del gruppo dove tutti leggono lo stesso libro: ogni partecipante ci parlerà di un libro afferente al genere letterario protagonista della giornata e lo (s)consiglierà agli altri lettori.

Dove

Presso la Libreria Sulla parola a Caluso (TO), in via Torino n. 11. L’abitato di Caluso è servito da pullman e treni. Per chi arriva in macchina, di fronte alla libreria di Stefania c’è un ampio parcheggio gratuito.

Quando

Una volta al mese, iniziando sabato 26 novembre 2016 alle ore 16.00 in cui spiegheremo con maggiore dettaglio il progetto e inizieremo a parlare dei gialli e thriller. Gli incontri proseguiranno a gennaio, un sabato al mese, seguendo questo calendario:

14 gennaio 2017: Racconti

Febbraio 2017: Romanzi rosa [data da definire]

Marzo 2017: Poesia e teatro [data da definire]

Aprile 2017: Biografie ed autobiografie [data da definire]

Maggio 2017: Romanzi storici [data da definire]

Giugno 2017: Fantasy e fantascienza [data da definire]

Quanto

La partecipazione agli incontri è assolutamente gratuita e libera. Voi dovete solo portateci in consiglio i libri che avete amato, attinenti al genere letterario dell’incontro.

Abito lontano: come partecipo

Nessun problema: seguite le nostre pagine su Facebook e ogni mese verrà ricordato il genere letterario protagonista. Voi potrete scriverci (anche via mail) e parlarci del libro che ci consigliereste. Noi porteremo il vostro consiglio ai partecipanti degli incontri.

Alla fine di ogni incontro, io e La lettrice rampante scriveremo sui nostri rispettivi blog il report degli incontri con i relativi consigli di lettura, così che possano essere disponibili a tutti coloro che per svariati motivi non hanno potuto essere con noi (e serviranno anche a noi per non dimenticarci dei vostri consigli!).

Vi aspettiamo, in libreria o sulle immensità dell’Internet! Seguiteci!

DSC_1359_blog