Adam Tempesta | Itero perpetuo

Prendete un astronauta sperduto nello spazio, aggiungeteci un polletto saccente quanto enigmatico, sullo sfondo un cielo nero ma punteggiato di stelle, galassie e creature immonde: ora agitate il tutto e otterrete il fumetto visionario e folle “Itero perpetuo” di Adam Tempesta (Eris edizioni, 408 pagine, 18 €). Ora, se siete pronti a fare un lungo viaggio spaziale, vi racconto qualcosa di questa storia incredibile.

20160911_112031

Titolo: Itero perpetuo

L’Autore: Adam Tempesta nasce un giorno, nell’anno 1992. Fumettista, illustratore, writer il suo sito internet è adamtempesta.it

Editore: Eris edizioni

Il mio consiglio: gli amanti dei fumetti di fantascienza, molto visionari e surreali, troveranno un’ottima graphic novel con una storia ben congegnata

Ascolta amico, forse non… Ascolta tu. Ciò che tu vuoi è il risultato della somma di tante probabilità. Questo è un viaggio astronauta. Un viaggio dove devi raccogliere più elementi possibili. Non troveraimai ciò che cerchi focalizzandoti solo su quello che cerchi. Il vero obiettivo lo troverai cercando (…) L’unico modo per trovarlo è fare in modo che lui trovi te. [Adam Tempesta, Itero perpetuo]

Sin dalle prime pagine, incontriamo Eric un giovane astronauta che vaga nello spazio infinito alla ricerca di un modo per tornare a casa dai suoi affetti. Non sappiamo perché sia lì, non abbiamo idea del motivo per cui si trovi nello spazio, se abbia partecipato ad una missione spaziale o se abbia avuto un incidente. Noi sappiamo solo che l’astronauta è disperato perché non riesce a tornare a casa e durante le sue peregrinazioni incontra un misterioso polletto parlante, il quale gli rivela che lui conosce il modo per farlo ritornare sulla Terra.

L’astronauta, dapprima timoroso, pian piano inizia a fidarsi del polletto ma iniziano ad accedere delle cose strane e da nulla a comparire creature bislacche e inquietanti. C’è da fidarsi veramente del polletto oppure anche lui è uno di quei guerrieri psichici che Eric deve combattere per rientrare a casa? Perché ogni volta che il polletto cerca di rimandare a casa Eric, questo ritorna a Orione? Come si interrompe questo loop di andata e ritorno?

itero-perpetuo_cover

Il caos spaziale nella copertina interna del libro (fonte: web)

Con inquietudine e maestria, Adam Tempesta disegna una storia tutta in bianco e nero dove la spirale di assurdo e di irrealtà diventa reale e possibile per il lettore. Eric l’astronauta, come un moderno Ulisse, cerca in ogni modo di tornare a casa – la sua Ithaca – ma durante ogni tentativo viene coinvolto in avventure contro mostri spaziali e quando gli sembra di essere tornato a casa, ecco che dopo il risveglio ritrova il polletto.

Itero perpetuo“, che dal titolo dà la sensazione di essere un qualcosa che continua in perpetuo senza fine, è un bel fumetto visionario e inquietante, consigliato certamente agli appassionati di fantascienza, che troveranno una storia complessa ma decisamente scorrevole e ben congegnata.

Annunci

4 pensieri su “Adam Tempesta | Itero perpetuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...