Librinpillole: le letture di giugno

Librinpillole è la rubrica che vi racconta e vi consiglia i libri che ho letto nel mese appena trascorso. Buone letture!

20160630_090222

I libri di giugno in posa per voi: manca “L’ombra del gatto” perché ha già dovuto rientrare in biblioteca!

Il mese di giugno è trascorso in fretta, complici diversi impegni che aspettavo con tanta curiosità, che poi sono passati troppo in fretta. Mi riferisco in particolare a tre eventi: la Grande Invasione a Ivrea (TO) dove ho trascorso una mattinata e un pomeriggio in compagnia di Elisa, la bella presentazione del libro “Adieu mon cœur” di Angelo Calvisi alla Libreria Sulla Parola di Caluso (TO) e l’ultimo appuntamento de Una valigia di libri – Viaggio in Africa e Oceania, organizzato come sempre da La lettrice rampante, Stefania della Libreria Sulla Parola e me.

Passando alle letture, questo mese ho letto molto, anche perché alcuni libri scelti questo mese erano decisamente brevi. Sono contenta perché grazie alle mie letture questo mese ho visitato ben dieci nuovi Paesi e il mio giro del mondo attraverso i libri sta procedendo alla grande. Ecco di seguito l’elenco con il link diretto alla mia recensione:

Appartenersi di Karim Miské (Fazi, 95 pagine, 15 euro): un breve ma intenso memoir grazie al quale ho imparato molte cose sulla Mauritania, sul rapporto tra la Francia e le sue ex-colonie, sugli amori tra due persone di diversa cultura e sul senso di appartenere o di sentirsi parte di un mondo.

Solo bagaglio a mano di Gabriele Romagnoli (Feltrinelli, 87 pagine, 10 euro): un brevissimo compendio per chi ama viaggiare, scovato a Bologna nella Libreria Libri Liberi della mitica Inge, letto praticamente tutto tra Reggio nell’Emilia e Torino mentre tornavo a casa.

Buongiorno compagni! di Ondjaki (Iacobelli editore, 121 pagine, 12 euro): un libro che racconta una bellissima storia narrata attraverso la voce di un bimbo, che con i suoi occhi innocenti vede il suo Paese, l’Angola, cambiare.

African pyscho Alain Mabanckou (66than2nd, 155 pagine, 17 €): racconta le divertentissime memorie di un giovane aspirante serial killer congolese. Una lettura ironica, pungente e tagliente come la lama di un coltello, ma che strappa più di una risata.

L’altra figlia di Annie Ernaux (L’Orma editore, 81 pagine, 8,50 €): è una lettura breve ma potente, per chi vuole immergersi in un turbinio di sentimenti ed emozioni descritte in modo magnifico, una lettera che la scrittrice francese scrive a un mittente che non potrà mai leggerla.

Gli Stati Uniti d’Africa di Abdourahman A. Waberi (Morellini editore, 165 pagine, 14,90 €): è un’originalissima prospettiva dove le sorti del mondo sono ribaltate, dove l’Africa è ricca e l’Europa e Nord America poverissime. Un libro impeccabile e preciso che permette ampie riflessioni sul pianeta su cui viviamo e pone una domanda fondamentale: il cambiamento è possibile?

Canti del Mid-America di Sherwood Anderson (Corrimano edizioni, 80 pagine, 10 €): è una raccolta poetica dove, leggendo, veniamo cullati dalle parole, profonde ed evocative, di uno scrittore magistrale, un uomo che ha saputo descrivere luoghi, tempi, persone ed emozioni con una capacità rara: quella di trasportarci lontano e farci sognare.

Manuale di sopravvivenza amazzonica per signorine di città di Sara Porro (EDT, 127 pagine, 8,90€): è un lungo racconto di avventure e incontri, in parte piacevoli, a volte poco igienici e soprattutto culinari. Una divertente e bellissima lettura.

L’ombra del gatto di Flavio Massazza (Il Punto Piemonte in bancarella, 195 pagine, 10 €): l’ho letto per un bookclub ma non l’ho recensito sul blog. Darò qui una breve opinione: la storia è interessante, refusi a parte, è molto scorrevole e trascina il lettore verso il finale un po’ surreale, quindi inverosimile, e troppo rocambolesco. L’ha letto anche la mia mamma e pure lei la pensa come me. Vedete voi se leggerlo o meno.

Elementare, cowboy di Steve Hockensmith (CasaSirio editore, 407 pagine, 18 €): è un giallo in salsa western, una lettura divertente e stimolante, raccontata in modo fluido e scorrevole, il libro ideale da portare in vacanza.

Poesia d’amore turca e persiana, AA. VV. (EPIDEM Novara, 340 pagine, 1.200 lire): è un libro che raccoglie poesie, teatro e racconti di autori provenienti dall’Asia Centrale. Senza dubbio è un volume di difficile reperibilità, ma può darsi che qualche biblioteca o mercatino dell’usato abbia qualche copia: in quel caso, non fatevelo scappare!

E voi, avete partecipato a qualche evento letterario o presentazione questo mese? Quali libri avete letto a giugno? Quali mi consigliate?

L’appuntamento con Librinpillole è per il prossimo mese, con tante (spero belle!) nuove letture!

Annunci

2 pensieri su “Librinpillole: le letture di giugno

    • Ciao Claudia! L’altra figlia è piaciuto anche a me e ora mi segno Quella luce negli occhi 🙂 Ho visitato il tuo blog e ti faccio i complimenti: sarai il mio riferimento per i fumetti ^_^ Ho appena finito di leggere Da quassù la terra è bellissima *___*
      Grazie per essere passata a trovarmi ^_^!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...