In viaggio con i libri | Costa Azzurra e Provenza

In viaggio con i libri è una rubrica che non aggiornavo da un po’ e credo che sia venuto il momento di metterci mano; ricomincio parlando del primo viaggio che ho fatto nel maggio del 2014: un bellissimo week end in Costa Azzura (Francia) dove si respirava già un preludio d’estate, dove in spiaggia iniziavano a spuntare teli colorati e qualche temerario si buttava in acqua. Questo angolo di Francia, così comodo da raggiungere per chi abita in Piemonte come me, mi è piaciuto moltissimo, ad iniziare dai profumi e dai colori, e poi ovviamente per la sua storia: sono stati molti gli artisti che sono vissuti o son passati di qui. In questa puntata della rubrica, dopo le informazioni generali, descriverò attraverso le immagini alcuni posti che ho visitato.

Informazioni generali

La destinazione scelta come base d’appoggio è l’Hotel Miramar a Cap d’Antibes, proprio al termine del promontorio, in una zona residenziale molto tranquilla a pochi passi dalla spiaggia de La Garoupe. L’hotel è stato selezionato su Booking ma prenotato da me direttamente tramite mail della struttura. La guida scelta per organizzare il viaggio è il volume “Provenza e Costa Azzurra” della collezione della Lonely Planet. Il tempo è stato eccezionale, tre giorni di sole e cielo blu come un cristallo, durante il giorno si stava comodamente in maniche corte, mentre per la sera era necessaria una giacca. Lettura consigliata prima di partire per il viaggio: La lista di Lisette di Susan Vreeland.

costa azzurra

Île Sainte-Marguerite, il mistero della Maschera di Ferro

L’isola di Santa Margherita è la maggiore delle Isole di Lerino, di fronte a Cannes. Questo fu il luogo di reclusione del leggendario Uomo con la Maschera di Ferro. Separata dal continente da un braccio di mare lungo poco più di un chilometro, l’isola è ricoperta da boschi di eucalipti più antichi d’Europa.

1

Il Fort Royal fu voluto da Richelieu e usato come prigione di Stato. Al seguito della Rivoluzione Francese divenne prigione militare. Il Forte ospita il Museo del Mare, uno spazio ricco di reperti archeologici recuperati nelle acque del Golfo di Juan. La cella ove fu rinchiusa la Maschera di Ferro è visitabile.

2

Un efficiente e comodo servizio di traghetti collega Juan Les Pins all’isola di Santa Margherita.

3

Antibes “qui tutto splende, tutto fiorisce, tutto canta”

Ho usato le parole di Victor Hugo per descrivere la città di Antibes, piccola gemma affacciata sul Mar Mediterraneo. Ad Antibes si può scegliere se impostare una vacanza basata sul divertimento – i locali sono moltissimi e le spiagge sono una più bella dell’altra – oppure una vacanza culturale. In città si trova il Museo Picasso nel Castello Grimaldi, che ho potuto visitare gratuitamente in occasione della Notte Europea dei Musei insieme al Museo Archeologico.

4

Ad Antibes soggiornarono molti artisti famosi, come Claude Monet e Paul Signac, oltre ovviamente a Pablo Picasso.

5

Saint-Paul-de-Vence, l’amato paesello di Marc Chagall

A volte vedo come tutto si incastra perfettamente e noto con immenso piacere quanto mi piaccia. A Saint-Paul-de-Vence ci sono stata sia perché avevo letto che si tratta di un paese bellissimo – ed è vero! – sia perché il famoso pittore Marc Chagall, che apprezzo molto, trascorse qui gli ultimi anni della sua vita e volevo rendergli omaggio facendo un salto al cimitero.

7

Saint-Paul-de-Vence, di cui ho già parlato sul blog, è un grazioso paesino arroccato su una rupe dalla quale di può vedere il mare e le Gorge du Verdon. Insomma, un luogo unico, caratteristico e bellissimo, che mi sento di consigliare a chi andrà in viaggio da quelle parti.

2-saintpaul

Mandelieu-la-Napoule, un castello sulla spiaggia

Il paesino di Mandelieu-la-Napoule è caratteristico per il castello che si affaccia sul mare cristallino.

6

Da qui passa anche il Sentier du Littoral, il lungo percorso che arriva fino a Marsiglia.

8

Cap d’Antibes passeggiando a picco sul mare

Tra Antibes e Juan les Pins si estende il promontorio di Cap d’Antibes, dove lo scrittore Francis Scott Fitzerald ambientò parte del suo romanzo “Tenera è la notte“. Qui sorgono alcuni tra i più esclusivi hotel del mondo, come l’Eden Rock, citato anche dallo scrittore americano. Molto suggestiva è la passeggiata a piedi sul litorale del Cap che inizia dalla spiaggia de La Garoupe, di cui ho già parlato nel post dedicato al Sentier du Littoral.

20140518_111601_

Questo angolo di Francia è davvero incantevole e non stento a credere che molti artisti e scrittori soggiornando o passando di qui abbiano tratto ispirazione per le proprie opere!

Annunci

6 pensieri su “In viaggio con i libri | Costa Azzurra e Provenza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...